Un atmosfera bellissima a palasantoru stamattina nella categoria under 15 femminile . Le giovanissime atlete delle due società Lions e Verde Azzurro portano sempre un bel numero di pubblico sulle tribuna del palasantoru. Sono belle da vedere come stanno facendo dei passi avanti nel loro percorso di crescita .
“Sono molto contenta delle mie leonesse . Escono sconfitte oggi 6:7 contro le bravissime ragazze di Luigi Bianco e Claudia Fenu. Al di là del risultato che non è quello che mi interessa , guardo i piccoli passi avanti che fanno le mie atlete. Al interno della squadra abbiamo atlete nate 2010 come Sofia Ligios , 2011 come Martina Delogu e 2013 come Bianca Neuman. Sono veramente troppo piccole per questa categoria ma loro si stanno facendo valere ma sopratutto stanno imparando i segreti di questa bella disciplina. Aspettiamo i campionati under 13 che a breve dovrebbero iniziare.
Solo due atlete del 2008 Arame Ndiaye che è sempre più fantastica anche se li scendono le lacrime sul suo viso per qualche colpo subito involontariamente e Rebbecca Gallota che oggi rompe il ghiaccio segnando i suoi primi gol. Ha iniziato a giocare così per caso da pochi mesi ed e già innamorata della pallamano .
Due atlete del 2009 il portiere che sta facendo dei progressi ogni giorno Matilde Obinu e Nicole Olivieri anche lei in buon miglioramento . Più altre due atlete del 2007 Viola Masia acquisendo fiducia sempre di più e Giorgia Iaccarino che oggi era assente . Un misto di annate al interno del under 15 , che si prenderà le sua soddisfazioni ne sono certa. L’inizio è sempre difficile. Mi viene da sorridere perché so cosa vuol dire partire dalle basi. So quanto lavoro c’è dietro , quante delusioni possono avere le giocatrici quando perdono , ma so anche quanto più bello sono le ricompense che avrò come coach. Perché arriveranno con un duro lavoro . Ho sempre scelto la strada più difficile che è questa .Per ora l’unico rammarico che ho è che siamo solo in due società nella femminile che partiamo dalle basi. L’augurio più grande che possano nascere società che abbiano voglia e coraggio a partire dalle basi. L’obiettivo di tutte le realtà sarde dovrebbe essere di iniziare dalle categorie under 9/11 poi perseguire con under 13/15/17 e così via verso le squadre di serie . Creare un movimento grande nelle categorie basiche così alzeremo i numeri delle gare , il confronto aumenterà la qualità spunterà fuori . La Sardegna diventerà più forte . Serve coraggio , pazienza e tanto lavoro . “- parole di Zucchi Pastor


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.