Caduta libera per la Lions Sassari. Partita a senso unico. 44:22 per Città del Redentore. La difesa che tanto era migliorata ultimamente è stata inesistente oggi. Abbiamo corso ma senza testa. Non abbiamo creato , abbiamo cercato le soluzioni individuali affrettate non di squadra. Loro molto brave ci hanno sempre punito. Hanno segnato tutte da qualsiasi situazione. Solo in alcuni frangenti ho rivisto la mia squadra, con delle ottime parate , ottime azioni veloci, ottime difese in pressing. Ma troppe poche volte . Gli alibi non aiutano a crescere , anche se ci viene spontaneo a dire che oggi abbiamo dovuto giocare di nuovo con una squadra diversa. Pur essendo vero che eravamo le under 20 con due fuori quota oggi in campo avevamo il compito di dare il nostro massimo sul quel campo. Sarà questo il nostro massimo?? Avremmo dato il nostro massimo??

“Complimenti a Nuoro , che ha giocato una grande gara. Ci ho provato in tutti modi a dare una scossa alle mie ragazze ma oggi non sono riuscita. Per me personalmente è un fallimento. Non perché ho perso , di sconfitte ne ho subite tante e ne subirò tante altre ancora .Mi fa molto male vedere le mie ragazze così. So che sono giovane, che devono ancora crescere, che sbagliano. Non è tanto il sbagliare che mi preoccupa .Ma fa tanto male questa sconfitta. Spero che faccia male anche a loro, perché se non è così allora sto perdendo tempo ; anzi stiamo perdendo tempo insieme. Lo specchio di una gara si vede da tante cose . La dimostrazione che noi oggi non meritavamo di avere un altro destino in campo . Siamo uscite già dallo spogliatoio non giuste , allora come pretendere di iniziare bene. per più proseguire bene .La maturità di una squadra si vede nei dettagli. Chiudiamo una stagione che è stata sempre in miglioramento , subendo oggi una lezione di pallamano. Ripeto saremmo giovani ma è tempo di capire cosa si vuole fare da grandi. L’amarezza per quanto mi riguarda è grande chiudere una stagione in questo modo. Ora mi fermo un attimo , mi serve una pausa per riflettere su da fare. “- parole di Pastor che oggi va via da Nuoro delusa e consapevole di tante cose . Furesi , Scanu 1, Lepori 1, Mazzitelli 7, Usai 1, Ndiaye F 10, Poddighe 2, Bonnet, Masia , Ndiaye / Pastor -Manconi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.