Al gruppo iniziale che lavora sodo dal 24 agosto composto da 17 leonesse , si aggiungono altre due atlete che hanno espresso il loro desiderio di far parte della squadra Lions .

La prima è Carlotta Usai classe 1999 , d’origine sassarese , che nel anno 2015 è stata già allenata da coach Pastor , quando era tecnico responsabile della rappresentativa sarda del trofeo delle Aree. “Sono passati quasi 10 anni da quando ho scoperto questo mondo. Era il 2011 quando un nuovo universo è diventato il mio. Quando mi chiedono: ‘perché?’ Non ho una risposta soddisfacente, ma forse è così per tutte le cose della vita, ti arrivano e non puoi decidere se farle entrare nel cuore o meno.
E come tutte le passioni, la pallamano per me è stata una salvezza, un lume perennemente acceso. Lo è stata sempre, soprattutto quando mi sono ritrovata ad accettare e convivere con la malattia, la stessa che mi ha allontanato da ciò che più desideravo e che era anche protagonista dei miei sogni del tempo: tirare in porta, portare in alto la mia squadra.
E se è di squadra che devo parlare, be è stato difficile quest’anno lasciare le mie compagne di sempre. Ma ho deciso di intraprendere un nuovo percorso, di mettermi in gioco e rischiare. Ecco perché ho scelto di vestire la maglia della Lions, dove ho trovato un gruppo giovanissimo e con grinta !
Mi fornisce la possibilità di conciliare la mia sete di novità e quella di realizzare il mio obiettivo. Ciò a cui miro maggiormente infatti è dare il meglio di me giorno per giorno, tornare a casa dopo ogni allenamento e sentire di avercela messa tutta, di aver migliorato. Non grandi avvenimenti dunque, ma piccoli passi da gigante.
Molto spesso è semplice perdere la bussola, la concentrazione, la determinazione.
Specie in tempo di pandemia che purtroppo ha coinvolto la mia famiglia, ciò a cui tengo di più.
Non bisogna sottovalutare ciò che sta accadendo nel mondo.
Soprattutto non bisogna perdersi e sono fortunata ad avere come guida questo sport💪🏻”- parole di Carlotta .

La seconda atleta è un ritorno in maglia Lions , Ramona Sandu classe 1994 , atleta di origini rumene con cittadinanza italiana che già coach Pastor ha allenato è che conosce bene .” Quest’anno ho deciso di tornare per diversi motivi, uno tra i quali la volontà di continuare a giocare e non fermarmi in questo momento che sta mettendo a dura prova tutti. Nel complesso ho ritrovato la squadra che ho lasciato qualche anno fa, con ragazze giovani e grintose con cui mi sono sempre trovata bene. Ci sono alcune figure nuove con le quali non ho ancora avuto l’opportunità di giocare, ma con cui sono curiosa di confrontarmi per vedere i risultati che potremo raggiungere. Quest’anno è stato ed è tuttora un periodo molto duro per tutti noi e nonostante le difficoltà e le restrizioni, mi sento fortunata di avere ancora il privilegio di fare quello che amo. Ecco perché quest’anno mi impegnerò per riacquistare la forma fisica e mentale per poter affrontare a pieno il campionato. Con ciò speriamo davvero che la situazione si stabilizzi e che il campionato possa riprendere al più presto” -parole di Ramona .
Diamo il benvenuto ad entrambi e auguriamo buona fortuna 🍀 in maglia delle leonesse .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.