Ottima esperienza per tutti partecipanti della seconda edizione del Sardegna Lions Summer campo che si è chiusa oggi con un po’ di amarezza per le ragazze e i ragazzi alla fine dei quasi 6 giorni passati insieme allo staff .Cè sempre un po’ di tristezza quando ci si deve salutare .E il secondo anno che al interno del camp estivo organizzato da Zucchi Pastor la stessa sceglie come aiutanti Matteo Bomboi e Eugenio Casada che formano una squadra sempre più amalgamata , che con nuove idee cresce insieme . abbiamo avuto un gruppo non solo da giocatori di pallamano che durante l’anno sportivo si allenano continuamente in palestra in questa disciplina ma nuovi partecipanti provenienti da altre discipline come calcio , tennis , basket che hanno fatto ottimi passi avanti Abbiamo avuto con noi ben 5 atleti Alessandro , Nicola, Markus, Manuel e Riccardo provenienti dal club Selargius Cagliari che hanno avuto modo di scoprire il Beach handball e non solo , hanno fatto amicizia con altri partecipanti tornando a casa felicissimi e già orientati al prossimo anno .Si era avvicinato al gruppo di lavoro un atleta proveniente di Pavia che era in vacanza con i genitori si chiama Simone che si è semplicemente appassionato al Beach handball La presenza di Tamas Neukum tecnico ungherese che nel Beach handball ha potuto vedere Zucchi al lavoro dando dei consigli e facendo vedere sulla sabbia per ben 3 giorni tanti segreti di questa disciplina e stato positivo per tutti ” sono felicissima di aver rivisto Tamas dopo tanti anni , abbiamo passato insieme pochi giorni dove i bei ricordi vissuti insieme con squadra nazionale del italia sono usciti fuori tra tanti sorrisi . Mi ha dato tanti consigli di cui farò tesoro e inizierò a metterli in pratica . Amo il beach handball so che c’è bisogno di tanto lavoro , ma il mio camp estivo diventerà un punto importante per la mia crescita come tecnico “-parole di Pastor prossimo anno aggiungerò qualcosa di nuovo sempre più specializzato su Beach handball , ho notato come da giorno a giorno miglioravano tutti . Dobbiamo e possiamo sfruttare la fortuna di vivere in un posto come la Sardegna , usufruire al massimo delle belle spiagge e il bel mare che abbiamo sul isola .Anche il clinic per i portieri ha dato i suoi frutti con il tecnico Gege che ha tenuto alta la concentrazione e l’interesse dei ragazzi/e nonostante il caldo . La crescita personale dei ragazzi/e e il primo scopo in esperienze del genere , ma anche la crescita dello staff che lavoro con i gruppi . Bisogna cercare di incastrare tutto , divertimento , disciplina , qualità , professionalità per avere un risultato positivo . Complimenti a tutti , buone vacanze e vi aspettiamo alla prossima edizione !


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.