Perde con 48:20 la Raimond contro la Verde Azzurro nella seconda gara che si affrontano le due realtà .”sono consapevole dei nostri limiti e di quanto lavoro ce da fare , ma sono anche fiduciosa perche questo gruppo sta migliorando .Certo che il risultato direbbe il contrario ma io come tecnico mi rendo conto di come ho preso più del 75% dei gol . Eliminare del tutto gli errori come i palloni persi troppo facilmente e impossibile ma lavoreremo per diminuirli non si può subire tanto o meglio più della metà solo in contropiede ” -Pastor Andrea Delogu atleta classe 2003 mancino con ottime qualità e dispiaciuto del andamento della gara ” per la partita di oggi abbiamo sbagliato molto , io sopratutto ( prese, passaggi, e altre decisioni affrettate) , dobbiamo migliorare la difesa sopratutto evitare di subire dei contropiedi che ci demoralizzano … ma nella squadra ci credo e secondo me piano piano ci saranno miglioramenti fino a batterli” Nicola Schintu Un classe 2004 gioca una buona gara da centrale /ala e nonostante la sua altezza in mezzo ai giganti avversari si fa trovare pronto in molte occasioni . Cè amarezza anche da parte sua fine gara ” Il primo tempo abbiamo giocato meglio del secondo sicuramente e in difesa andavamo a tratti a volte quasi inesistenti e solo questione di essere concentrati sempre , poi abbiamo creato a volte in attacco belle occasioni ma non abbiamo avuto la freddezza di mettere dentro il pallone. Tutto sommato abbiamo subito troppi contropiedi e fatto molti errori nei passaggi. Poi diventa difficile poter restare in partita”Anche il capitan Ricci esce dal campo nervoso e molto arrabbiato . “Era una partita molto difficile sulla carta ma con coraggio stavamo tenendo testa ai nostri avversari per tutto il primo tempo…ma nel secondo tempo c’è stato un calo di concentrazione, l’ansia e la rabbia hanno preso il controllo della nostra mente e non siamo più riusciti a trovare conclusioni e purtroppo abbiamo concluso con un risultato assolutamente sgradevole. In queste 2 settimane di riposo negli allenamenti cercherò ci tirare su il morale e far tirare fuori la cattiveria ai miei compagni per riuscire a portare a casa la prossima partita, c’è ancora molto da lavorare e non sarà facile ma so che abbiamo le capacità per farcela.”La strada è lunga ma non abbiamo né fretta e nulla ci spaventa siamo pronti e vogliamo crescere , migliorare e diventare dei buoni giocatori di pallamano !


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.