Da settembre ad oggi tiriamo alcune conclusioni.

“Mi piace sempre guardare in avanti mai indietro perché mi piace vivere il presente. Ma giusto per fare un bilancio non posso non tornare alla stagione prima della pandemia. Dove la squadra di A2 era terza in classifica con 6 gare ancora da giocare , dove tutto era apertissimo per i payoff. Dove la società aveva 156 tesserati svolgendo varii campionati . Le due stagioni in mezza alla pandemia sono state importanti lo stesso perché abbiamo salvato il salvabile . Nella squadra di A2 di quelle annate utilizzavo 3/4 atlete seniores tra 24-27 anni che giocavano titolari . Oggi nella stagione attuale al posto loro giocano atlete di 16-18 anni , che prima avevano poco spazio. Ora sono loro le protagoniste. Ragazze cresciute insieme ma che non hanno avuto la fortuna di svolgere campionati giovanili per varii motivi . Saranno anche insieme dai anni della giovanile ma esperienza reale lo stanno facendo ora in un campionato di serie, contro avversarie che hanno anni in più , qualità in più e esperienza in più. Devo dire che lo stanno facendo anche bene giorno dopo giorno. Non c’è via migliore di migliorare se non la strada che abbiamo appena intrapreso. Siamo riusciti ad entrare finalmente anche nelle scuole con il progetto pallamano@scuola , coinvolgendo 5 classi elementari e 5 medie con un totale di 258 alunni. Siamo ripartiti già in due campionati maschili under 15/17 dopo tre anni di assenza nella maschile. Partiremo a gennaio con un under 15 femminile . In più un under 13 misto . La nostra under 20 youth league femminile dopo la brutta esperienza della stagione scorsa per esclusione quest’anno sarà presente fine febbraio a Leno nel suo primo concentramento. Le somme sono positivissime per adesso , sono contenta di ciò che insieme al mio staff e dirigenti facciamo al interno della nostra piccola realtà . Società che dal 2012 è presente sul territorio, tra mille difficoltà senza arrendersi mai. Avanti così , con rispetto , umiltà e piedi per terra . Con ordine e disciplina . Lavorando e sempre lavorando “- Zucchi Pastor


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.