Una sconfitta ci sta, ma una sconfitta così no. Fa male Complimenti a Casalgrande per la bella pallamano che ha giocato, dopo un viaggio in aereo più 200 km di strada .
“ ci hanno dato una lezione di pallamano. Sono ancora senza parole , anche se ad alcune domande ho delle risposte. L’atteggiamento nostro insieme al approccio gara ha avuto risultati disastrosi. Non ha avuto nessun effetto sulla mia squadra il time out chiesto già dopo 3 minuti e 8 secondi su 0:4 ; con dei errori tecnici , con tiri forzati, poca lucidità , senza idee di gioco ci siamo ritrovati su 0:9 . Psicologicamente è massacrante per qualsiasi squadra .Irriconoscibile la squadra che fino stasera mi rispecchiava . Per me la squadra è lo specchio del allenatore . Cosa sarà successo??? Che Casalgrande era una squadra tosta c’è lo aspettavamo. Ma che nulla di ciò che avevamo preparato siamo riuscite a mettere in campo , neanche a metà o almeno per un po’ questo mi preoccupa . Sarà per il merito della nostre avversarie senza orma di dubbio, ma penso che per maggior parte è per demerito nostro. Mi prendo le responsabilità di questa brutta sconfitta e aspetto il lunedì per tornare in palestra, perché voglio trovare le soluzioni ai problemi insieme alla
squadra . Non lo definisco una partita da dimenticare anzi , lo definisco il contrario una partita da rivedere e ricordare , per far si che non si ripeta .Il risultato finale 22:43, con 32 gol subiti da 6 metri . Questa di stasera non è la squadra mia che sa reagire, che si unisce , che lotta , che non si arrende mai. Spero che questa sconfitta ci possa insegnare qualcosa . “- Zucchi Pastor .

Lunedì


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *