Ogni allenamento che finiamo diciamo questo “resistiamo ragazze”! Così che la Lions continua ad allenarsi. Con poche ragazze. Sono loro che hanno una forza interiore pazzesca . Con loro ci butteremo nel campionato . Sarà veramente diverso da quello che avevo programmato , ma non voglio mollare – parole di Zucchi Pastor

Una di queste ragazze fantastiche è lei : Giada Poddighe , classe 2005 capitano dell under 17 . Solo 15 anni ma ha le idee chiare cosa è pe e lei la pallamano 🤾‍♀️. Si sta conquistando il suo spazio nella squadra seniores . “In questo momento la cosa più difficile è che, da un giorno all’altro è cambiato un po’ tutto e questo mi ha disorientata, però mi ha fatto capire a ciò che tengo veramente tra cui la pallamano. Dopo 3 mesi che ci alleniamo senza giocare, nella testa di un atleta passano difficoltà e tanti altri pensieri, come il fatto di perdere la speranza di iniziare il campionato, ma secondo me questo serve per avere ancora più forza e metterci il massimo negli allenamenti per voler iniziare il campionato. In questo momento nelle mie giornate faccio le cose fondamentali, studio, mi alleno e aiuto in casa, aspettando che tutto torni come prima. Spero che il campionato riprenda presto, anche se la situazione che c’è ora non è delle migliori, ma dobbiamo cercare di essere fiduciose sperando nel meglio” -parole di Giada!
Un altra leonessa giovane ma guerriera , che non vuole assolutamente fermarsi e Giulia Reccagni, anche lei under 17 , anche lei classe 2005 . Esploderà ne sono sicura , si impegna ogni allenamento perché vuole migliorare- parole di Zucchi. “Allora la cosa più difficile per me in questo momento è il fatto di non poter uscire per la città per vedere i miei amici e fare due passi per le vie del centro. Sicuramente difficile è anche rispettare le distanze e cercare di non dimenticarsi la mascherina,ma ormai ci faccio l’abitudine.Anche nell’abito dello sport il covid si è fatto sentire molto; allenarmi e non poter giocare è un po’ brutto perché non posso mettere realmente in pratica gli insegnamenti che un allenamento mi da.Spero che comunque si risolva la situazione perché io e sicuramente tutte vogliamo ritornare in campo a dare il meglio di noi.Come ogni giorno io sono impegnata nelle video lezioni e nelle varie interrogazioni e verifiche, non esco di casa se non per andare ad allenamento e diciamo che ogni volta la uso come scusa per fuggire dalle mura domestiche.Il campionato si sta avvicinando sempre che non ci siano altre complicazioni e penso che questa situazione ci abbia insegnato a non mollare mai e trarre insegnamento dalle complicazioni e trovare una soluzione.Sono sicura che ogniuna di noi saprà dare del suo meglio in ogni partita.”- parole di Giulia , solo 15 anni ma grande maturità .
Resisti! L’obbiettivo unico è quello di NON MOLLARE!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.